Imminente la scadenza per le E.S.Co. per certificarsi UNI CEI 11352:2014

Nel 2014 è stata pubblicata la nuova versione della norma UNI CEI 11352, relativa alle Energy Service Company (ESCO), che sostituisce la precedente edizione del 2010.
La norma UNI CEI 11352:2014:
– Completa il quadro normativo rappresentato dalla UNI CEI EN ISO 50001 e dalla UNI CEI 11339.
– Contribuisce al conseguimento degli obiettivi fissati dalla Direttiva 2012/27/UE concernente l’efficienza energetica.
– E’ uno strumento di supporto per le politiche energetiche nazionali (la norma è stata elaborata sulla base di quanto richiesto nell’articolo 16 del Decreto Legislativo n. 115/08).
La norma UNI CEI 11352 è oramai il modello di riferimento per le ESCO.
Alcuni bandi hanno già definito importanti semplificazioni per le ESCO certificate secondo tale norma; in prospettiva, tali facilitazioni dovrebbero accrescersi, estendendosi a un numero sempre maggiore di attività.
Ai sensi dell’art. 7, comma 1, del D.M. del 28 dicembre 2012, le ESCO possono accedere al meccanismo dei certificati bianchi e presentare progetti di efficienza energetica in qualità di “soggetti volontari”. E’ FONDAMENTALE RICORDARE CHE PER LE ESCO CHE VOGLIONO OPERARE IN QUANTO TALE, LA CERTIFICAZIONE SECONDO LA NORMA UNI CEI 11352 DA LUGLIO 2016 SARÀ OBBLIGO DI LEGGE.
Questo è specificato nell’art. 7, comma 2, del D.M. 28.12.2012) “decorsi due anni dall’emanazione del Decreto del Ministro dello sviluppo economico di cui all’art. 16, comma 1, del decreto legislativo n. 115/2008”, alle ESCO “è richiesta la certificazione di cui alla norma UNI CEI 11352”.